REQUISITI GENERALI PER L'ESERCIZIO DELL'ATTIVITÀ DI MEDIAZIONE

Il mediatore s'impegna a cercare di trovare e di mettere in contatto il Committente con una terza persona ai fini della negoziazione e della conclusione di un determinato negozio giuridico di trasferimento o di costituzione di un determinato diritto su immobili, mentre il Committente s'impegna a versare al Mediatore la provvigione di mediazione, a condizione che venga concluso il negozio giuridico relativo agli immobili oggetto dell'attività di mediazione svolta dal Mediatore.

2.Il Mediatore s'impegna a comunicare al Committente il prezzo medio di mercato dell'immobile.

3.Il Mediatore d'impegna a prendere visione della documentazione attestante la proprietà o un altro diritto reale sugli immobili oggetto dell'attività di mediazione svolta dal Mediatore, nonché ad avvertire il Committente in merito a:
  • evidenti mancanze e possibili rischi derivanti dalla mancata regolarizzazione della situazione tavolare dell'immobile,
  • diritti reali o altri diritti iscritti a favore di terze persone sugli immobili,
  • conseguenze giuridiche derivanti dall'inadempimento degli obblighi verso la terza parte,
  • mancanze contenute nella licenza edilizia e nel certificato di agibilità in conformità con la Legge speciale,
  • circostanze relative all'obbligo di applicazione del diritto di prelazione e alle restrizioni nelle transazioni giuridiche in conformità con le norme speciali.
4. Il Mediatore s'impegna a svolgere tutte le azioni che si rendessero necessarie ai fini della presentazione dell'immobile sul mercato, a pubblicizzarlo in modo appropriato e a svolgere tutte le altre azioni stabilite nel Contratto di mediazione immobiliare che non rientrano nell'ambito della presentazione usuale, per cui ha diritto al rimborso delle spese speciali presentate con anticipo.

5.Il Mediatore s'impegna a consentire la visita dell'immobile, a mediare nelle trattative e a cercare di giungere alla stipula del contratto, qualora si sia specificatamente impegnato a farlo.

6.Il Mediatore s'impegna a custodire i dati personali del Committente, e su richiesta scritta di quest'ultimo, a mantenere riservate le informazioni sull'immobile oggetto della mediazione o le informazioni connesse a tale immobile o all'affare per il quale svolge l'attività di mediazione.

7.Se l'oggetto della stipula del contratto è costituito da un terreno, bisogna verificarne la destinazione d'uso in conformità con le normative sull'assetto territoriale relative al terreno oggetto della mediazione.

8.Il Mediatore s'impegna a comunicare al Committente tutte le circostanze che rivestono una certa importanza per l'affare che si intende concludere di cui è a conoscenza o delle quali deve essere a conoscenza.

9. In via del tutto eccezionale, il Mediatore può concludere il Contratto di mediazione in nome e per conto del Committente solo a condizione che quest'ultimo abbia conferito a tal fine procura speciale.

10.Il Committente s'impegna a informare il Mediatore in merito a tutte le circostanze che rivestono una certa importanza per lo svolgimento dell'attività di mediazione e a fornire dati esatti in merito all'immobile e, nel caso in cui li possegga, ad esibire al Mediatore il permesso di ubicazione, la licenza edilizia e il certificato di agibilità per l'immobile oggetto della mediazione, nonché ad esibire al Committente le prove sull'adempimento degli obblighi verso la terza parte. Il Committente s'impegna ad esibire al Mediatore la documentazione attestante la sua proprietà sugli immobili o l'esistenza di un altro diritto reale sugli immobili oggetto del Contratto di mediazione, nonché ad avvertire il Mediatore in merito a tutti gli aggravi iscritti e non iscritti che gravano sugli immobili.

11.Il Mediatore può sciogliere il Contratto di mediazione con il Committente se quest'ultimo non gli fornisce tutti i dati sugli immobili oggetto dell'attività di mediazione.

12.La provvigione del mediazione ammonta al 3% (tre percento) + IVA del prezzo di compravendita raggiunto per il Venditore e al 3% (tre percento) + IVA del prezzo di compravendita raggiunto per l'Acquirente.

13.Qualora si stipasse, all'insaputa del Mediatore, un contratto di compravendita relativo agli immobili oggetto dell'attività di mediazione svolta dal Mediatore, tra il Committente e la persona con la quale quest'ultimo è venuto in contatto grazie all'intervento del Mediatore, il Committente sarà tenuto a versare al Mediatore una somma pari al doppio della provvigione di mediazione.

14.Il Committente s'impegna a versare la provvigione al momento della stipula del contratto di compravendita relativo agli immobili che sono stati oggetto della mediazione. Qualora si stipuli anche un contratto preliminare relativo agli immobili che sono stati oggetto della mediazione, il Committente è tenuto a versare la provvigione di mediazione al momento della stipula del contratto preliminare.

15.In caso di pagamento non puntuale della provvigione di mediazione, vanno calcolati gli interessi legali di mora.

16.Il Committente s'impegna a comunicare, per iscritto, al Mediatore i cambiamenti relativi al prezzo, alla situazione, alla proprietà, ai diritti iscritti e non iscritti sugli immobili oggetto della mediazione, e ciò nel momento stesso in cui si verifica il cambiamento. Il Committente è ritenuto responsabile del danno qualora risulti che, al momento del verificarsi del cambiamento, lo stesso non abbia comunicato al Mediatore i cambiamenti riguardanti gli immobili oggetto della mediazione.

17.Il Mediatore s'impegna a stipulare i Contratti di mediazione con i venditori a tempo determinato.

18.Qualora se ne ravvisasse la necessità, le Parti Contraenti si accorderanno in merito a un'eventuale proroga del Contratto di mediazione anche dopo la scadenza dello stesso.

19.Il Committente può sciogliere il Contratto di mediazione in ogni momento. Il Contratto di mediazione deve essere sciolto in forma scritta.

20.Nel caso in cui, durante il periodo successivo al termine del Contratto di mediazione stipulato la cui durata non supera quella dello stesso Contratto, il Committente dovesse concludere un negozio giuridico relativo agli immobili oggetto della mediazione che è in prevalenza una conseguenza dell'operato svolto dal Mediatore prima del termine dello stesso Contratto, il Committente sarà tenuto a versare al Mediatore l'intero importo della provvigione di mediazione.